Proto Labs aumenta la sua capacità produttiva

Il fornitore di servizi di prototipazione rapida on demand Proto Labs annuncia il maggiore piano di investimenti in infrastrutture in Europa dalla nascita della casa britannica, avvenuta nel 2005. La società ha infatti già finanziato una spesa pari a circa 4 milioni di euro in nuove tecnologie di fabbricazione e interventi di ristrutturazione degli impianti, prevalentemente a Telford, nel Regno Unito, ma anche nelle altre sedi europee.

L’operazione intende rispondere all’attuale domanda europea e alle stime di crescita dei servizi di fabbricazione avanzata offerti da Proto Labs. Nei mesi di giugno e luglio 2017, la compagnia ha confermato l’acquisto di 26 centri di lavoro CNC Haas e di 6 macchine per lo stampaggio a iniezione Arburg Golden Edition e S. “Proto Labs offre un servizio incredibilmente veloce e affidabile – ha dichiarato Lee Ball, general manager di Proto Labs UK. Oggi, i clienti di tutti i settori richiedono tempi ridotti. I nostri continui investimenti ci consentono di soddisfare le sempre maggiori esigenze delle nostre migliaia di clienti attivi in ogni tipo di mercato”.

Le nuove macchine Haas saranno configurate per la produzione di stampi o per la lavorazione di componenti, poiché entrambi i servizi registrano ritmi di crescita sostenuti. L’inventario complessivo di Proto Labs nel Regno Unito comprende ora 130 macchine CNC e 57 macchine per lo stampaggio a iniezione. “Anno dopo anno, registriamo un aumento della domanda di pezzi stampati su tutti i fronti, sia da parte dei clienti abituali che di quelli di recente acquisizione, per una vasta gamma di prodotti e in settori diversi – ha continuato Ball. Per restare al passo con i livelli di crescita previsti, questo investimento nelle nuove tecnologie risulta essenziale”. Anche la richiesta del servizio di stampa 3D industriale proposto da Proto Labs, che opera da due sedi ubicate in Germania, sta aumentando.

Il rapido aumento della quantità di ordini ricevuti dipende dal fatto che sempre più clienti attivi in settori industriali differenti si stanno rendendo conto delle infinite possibilità offerte da prototipi con geometrie complesse realizzati a basso costo attraverso la stampa 3D che, in alcuni casi, rappresenta l’unica tecnologia utilizzabile – ha spiegato Daniel Cohn, managing director del reparto di stampa 3D di Proto Labs a Feldkirchen, in Germania –. Ad esempio, il nostro stabilimento di Eschenlohe possiede la certificazione EN ISO 13485:2012 per gli standard di gestione delle qualità per dispositivi medici. I clienti possono contare sulle nostre capacità tecniche nella produzione di dispositivi medicali specifici attraverso la tecnologia DMLS di stampa 3D, compresi pezzi destinati a essere impiantati nel corpo umano”.

Questo recente aumento della capacità risponde all’espansione delle attività in tutte le sedi europee di Proto Labs. Dal 2015, la compagnia registra una crescita annuale superiore al 20% in termini di fabbricazione, progettazione e vendite. “Entro i prossimi 18‐24 mesi avremo bisogno di più spazio per adattarci al livello di crescita stimato, sia per quanto riguarda gli uffici che per la capacità di produzione“, ha affermato Ball. Un piano di ampliamento simile è attualmente in fase di sviluppo per supportare la crescita prevista negli stabilimenti tedeschi del gruppo di Eschenlohe e Feldkirchen.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here