IIoT e cloud: oltre la manutenzione predittiva

0
234

Internet of Things (IoT) e cloud sono due delle tecnologie alla base di quella quarta rivoluzione industriale meglio conosciuta al grande pubblico con il nome di Industry 4.0. Insieme danno vita all’Industrial Internet of Things (IIoT), la fabbrica connessa. Di cosa si tratta nello specifico e quali scenari produttivi è possibile immaginare nell’immediato futuro? Ne abbiamo parlato con Sergio Gimelli, direttore dell’area Prevendita ERP/Manufacturing presso Oracle Italia, filiale della società informatica della Silicon Valley tra i principali fornitori di cloud a livello mondiale.

Che cosa si intende per Industrial Internet of Things (IIoT) e qual è, ad oggi, lo stato dell’arte di questa tecnologia?

L’IIoT, declinazione industriale dell’Internet of Things, non è altro che la connessione tra device, processi, persone e dati. E’ possibile immaginare un sistema di IIoT come un percorso in quattro step. Il primo, e anche il più evidente, consiste appunto nel mettere in rete i vari device della fabbrica, siano essi di campo, esterni o addirittura situati in altri stabilimenti nel mondo, al fine di fargli scambiare informazioni, che considerata la loro complessità e ricchezza prendono il nome di big data. Quindi il secondo: la raccolta di questi big data. E il terzo: la pulizia, l’analisi e la correlazione, sulla base dei moderni principi di machine learning e di intelligenza artificiale. Il quadro del processo produttivo è ora completo ed è qui che si concretizza il quarto e ultimo passaggio, ovvero le azioni che si possono intraprendere grazie all’elaborazione dei big data e alla fabbrica digitale: ho raccolto i dati, li ho capiti, ho previsto cosa potrà succedere, agisco di conseguenza. Proprio in questa direzione va la cosiddetta manutenzione predittiva, che permette di stabilire in anticipo quando una linea avrà dei problemi, così da essere in grado di modificare il piano di produzione in real time o di pianificare un intervento di manutenzione prima del fermo macchina“.

Qual è la funzione del cloud in questo percorso?

In tutto questo il cloud gioca un ruolo fondamentale in quanto si tratta di un elemento indispensabile per reggere l’intero sistema IIoT. Non può esistere una fabbrica digitale senza il cloud. Per motivi di scalabilità, potenza di calcolo e capacità di analisi dei dati. E’ il luogo dove vengono raccolte ed elaborate le informazioni. E dove applicazioni standard e ad hoc monitorano gli asset e interagiscono direttamente con i gestionali“.

Continua a leggere l’intervista all’interno dello sfogliabile, da pagina 44: https://goo.gl/4r04ub.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here