Pneumax, nuove direttrici di sviluppo

0
137

Il gruppo bergamasco specializzato in componenti e apparecchiature per l’automazione ad aria compressa continua ad aumentare la sua proposta con prodotti adatti alla maggior parte delle applicazioni nei più disparati comparti industriali. In particolare oggi sta puntando con decisione al settore automotive, oil&gas e a quelli che impiegano l’automazione e la movimentazione con il vuoto. Ecco i nuovi prodotti concepiti per questi mercati, che spaziano dalle ventose alle elettrovalvole per vuoto, dagli attuatori in acciaio inox alle valvole per fluidi, fino ad arrivare alle soluzioni complete per i reparti di lastratura delle aziende automobilistiche.

Componenti per l’automazione pneumatica che vanno dalle elettrovalvole ai gruppi trattamento aria, dai moltiplicatori di pressione ai cilindri compatti. È questa, in estrema sintesi, la produzione di Pneumax, gruppo formato da 21 società (delle quali tre produttive in Italia e le altre commerciali nel nostro paese e nel resto del mondo) nel quale lavorano oltre 600 collaboratori. La compagnia ha sede principale a Lurano (BG), distribuita su una superficie totale di 94.000 mq, 50.500 dei quali coperti da unità produttive, logistiche e direzionali. Un insediamento in continua evoluzione, tanto che in occasione delle celebrazioni per il quarantennale della società avvenute lo scorso giugno è stata inaugurata una nuova unità produttiva (l’Unità 6) di oltre 11.000 mq suddivisi su tre livelli. Lo stabile riunisce oggi tutti i reparti di lavorazione meccanica precedentemente dislocati all’interno del complesso industriale in aree distinte e il reparto di assemblaggio, che trova ora uno spazio ideale in relazione alle attuali necessità produttive. In questa unità produttiva, così come negli altri stabilimenti Pneumax (Supermeccanica, che si occupa della produzione in grande serie di particolari in metallo realizzati con torni plurimandrino, e Titan Engineering, che realizza e vende raccorderia in metallo e in plastica), vengono progettati e costruiti i componenti e le apparecchiature ad aria compressa che pongono la casa bergamasca in un ruolo di primo piano nel panorama mondiale della componentistica per l’automazione pneumatica.

L’articolo prosegue all’interno dello sfogliabile, da pagina 58: http://pixelbook.tecnichenuove.com/newsstand/macchineutensili/viewer/7a9fcc1ce551af0c37c9d0a08e87593c/.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here