CAM2 annuncia la disponibilità della suite Scene 6.1

0
185

scene-6-1CAM2 annuncia il lancio di Scene 6.1, l’ultima versione del software propietario che consente di elaborare e gestire in maniera efficiente i dati di scansione con laser 3D.

Per la modellazione di forme libere come statue, attrezzature, componenti industriali ed edifici, Scene 6.1 offre ora uno strumento totalmente integrato di meshing, che elimina la necessità di utilizzare programmi di terze parti. È possibile calcolare, visualizzare ed esportare precise mesh 3D in vari formati standard, tra cui .STL, .OBJ, .PLY e .WRL (VRML). Oltre a garantire un flusso di lavoro continuo e costi informatici ridotti, product designer, architetti, ingegneri e tecnici edili possono effettuare il meshing dei dati di scansione su un’unica piattaforma virtuale. La suite è ideale per coloro che non dispongono di un sistema CAD con supporto nativo per nuvole di punti o che utilizzano applicazioni 3D scan-to-print, come la stampa di opere storiche o la realizzazione di modelli in scala di infrastrutture complesse.

La nuova interfaccia utente di Scene 6.1 fornisce agli esperti di scansione 3D uno strumento integrato per automatizzare completamente l’elaborazione dei progetti di scansione su target. Questa funzionalità aumenta l’efficienza generale dei progetti all’interno di una user experience estremamente semplice e intuitiva. Ulteriori fasi di verifica consentono agli utenti di controllare se il risultato della registrazione di una scansione sia corretto, garantendo la sicurezza della qualità dei propri dati. Infine, i nuovi report di registrazione stampabili in formato PDF permettono di documentare e monitorare facilmente i progetti.

I flussi di lavoro da scansione a mesh, la registrazione basata su target e l’uso di un sistema di indagine per il controllo non sono mai stati così intuitivi e facili come in Scene 6.1 – ha sottolineato Joe Arezone, chief commercial officer di Faro Technologies. Grazie all’integrazione della rivoluzionaria interfaccia utente di Scene basata sul flusso di lavoro, i clienti possono ora elaborare in maniera ancora più veloce, affidabile e poco onerosa i dati di scansione“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here