Tornos: lavorazione semplice di pezzi complessi

0
228

contre_operation

Tornos ha realizzato una nuova versione del centro di tornitura Swiss GT 26. Questa presenta numerosi sviluppi, incluso un asse B per aumentare la già enorme flessibilità di questa macchina.

gt26_front
La Swiss GT 26  è stata installata presso aziende che operano in vari settori: aerospaziale, idraulico, pneumatico, medicale, conto terzi . Tuttavia Tornos ha ulteriormente sviluppato la Swiss GT 26 con numerosi nuovi miglioramenti. Provvista di 6 assi lineari, di due assi C, di tre posizioni di utensileria motorizzata con una capacità di 14 utensili trascinati e un totale di 40 utensili massimo, la Swiss GT 26 offre all’utilizzatore notevole flessibilità e capacità produttiva. L’asse B consente all’utilizzatore di controllare e di indicizzare con qualsiasi angolo tramite il CNC ; questa caratteristica è particolarmente indicata per operazioni quali la fresatura angolare, la foratura e la maschiatura.
Dato che l’asse B è integrato nel carrello principale della macchina, la Swiss GT 26 non è limitata alla regolazione angolare ma può anche realizzare uno spostamento su X e Y. Questo consente di effettuare la lavorazione durante la lavorazione principale e la contro-lavorazione.

Perché? Perché gli ingegneri di Tornos sanno che i motori mandrino potenti sulle stazioni di utensili  esigono la più grande rigidità per aumentare i volumi di asportazione e per migliorare la precisione, le finiture di superficie e la consistenza del componente finale. Inoltre, il mercato sta evolvendo verso materiali sempre più difficili da lavorare e, conseguentemente, è importante proporre un insieme coerente. La progettazione innovativa dell’asse B di Swiss GT 26, permette di accogliere 2 x 4 mandrini rotanti con una velocità del mandrino di 9.000 giri/ minuto max.
Questa postazione può raggiungere una notevole velocità e integra un motore mandrino da 1 kW per la lavorazione di materiali difficili o per l’esecuzione di processi di sgrossatura ad alto rendimento. Inoltre la cinematica della nuova Swiss GT 26 permette di avere 2 x 4 stazioni di utensili anteriori fissi e garantisce in tal modo virtualmente che qualunque angolo possa essere indicizzato o gestito tramite i programmi CN.
Brevettate dal fabbricante svizzero, queste numerose nuove caratteristiche sono state integrate nell’asse B per garantire che si tratti dell’unica macchina ad asse B in grado di sopportare sino a quattro posizioni di utensili fissi. Peraltro è l’unico tipo di costruzione di macchina-utensile ad asse B in posizione modulare che possa integrare una quarta stazione di foratura rotante o una « vera » testa per il tourbillonage. Questo renderà la nuova Swiss GT 26 la soluzione ideale per l’industria medicale.
Questa caratteristica di regolazione d’angolo elicoidale può essere controllata totalmente dall’unità di comando CNC. Conseguentemente, i tempi di regolazione saranno drasticamente ridotti. Esteticamente gradevole, pratica e soprattutto produttiva, la nuova Swiss GT 26 è dotata di un sistema di lubrificazione nell’asse B e può anche essere adattata per ricevere dei mandrini alta frequenza (HF). Ciò garantisce che la nuova configurazione dell’asse B possa essere aggiunta facilmente all’area di lavoro senza compromettere l’accesso dell’operatore alla zona di lavoro, che è particolarmente spaziosa e ben illuminata con la tecnologia LED.
Tornos è fiera della propria capacità di integrare nuove innovazioni con una concezione rivoluzionaria e con l’ultima versione della Swiss GT 26, il team di sviluppo non ha soltanto migliorato le capacità della macchina ma ha reso anche possibile l’accesso sul retro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here