MSC Digimat: aggiunte al database le classificazioni NIAR

0
208

digimat screenshote-Xstream engineering, una controllata di MSC Software, ha annunciato oggi che la nuova versione del software Digimat, la principale piattaforma di modellazione non-lineare multi-scala per materiali e strutture, integra ora i dati NCAMP ed AGATE come modelli di progressive failure pronti all’utilizzo per materiali compositi unidirezionali e tessuti, per diverse condizioni nel database MX.

Nove materiali AGATE e sette NCAMP sono già disponibili in Digimat, inclusi fiberform unidirezionali e tessuti, e altri saranno aggiunti in futuro”, ha anticipato Rachael Andrulonis del National Institute for Aviation Research (NIAR) della Wichita State University.

Gli utenti di Digimat possono svolgere direttamente analisi strutturali predittive avendo come riferimento le classificazioni NIAR sia per rigidezza che per progressive failure.

Attualmente, tutti gli elementi AGATE e NCAMP presenti in Digimat si distinguono per una matrice epossidica. Questi materiali contengono fibra di carbonio o di vetro e diversi tipi di tessuto, quali ad esempio 8-harness satin, 5-harness satin e plain. Per quanto concerne i tipi di resina, sono incluse le seguenti matrici a base epossidica: 2510, 7740, E765, 8552, MR60H, 5320-1 e MTM45-1. I tipi di fibre includono: fibra di vetro – 7781 e 6781 S2; fibra di carbonio – T650, T700, NCT321, T300, AS4, NCT4708, IM7-G e HTS40.

Roger Assaker, ceo di e-Xstream engineering e chief material strategist di MSC Software, ha commentato: “Negli ultimi due anni abbiamo collaborato con il NIAR per sviluppare, verificare e convalidare la piattaforma Digimat. Oggi siamo lieti di presentare i modelli di materiali per i compositi disponibili in NCAMP e AGATE. Sono certo che questo aggiornamento risulterà di grande utilità per i nostri clienti che trattano materiali compositi nell’industria aerospaziale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here