Simulazione: così Ansys concilia fisica ed elastic computing

0
38

ansys seascape bannerAnsys ha coniugato la tecnologia avanzata dell’elastic computing – l’elasticità di un sistema nel provvedere in maniera dinamica alle necessità di elaborazione, memorizzazione e archiviazione – con il mondo della simulazione basato sulla fisica, offrendo al mercato un primo sguardo allo sviluppo prodotti di domani.

Già disponibile, l’architettura propietaria SeaScape consente alle imprese di innovare più velocemente che mai. Ansys SeaHawk è il primo software che si avvale di questa nuova funzionalità della piattaforma per ottimizzare la progettazione di chip di prossima generazione.

La simulazione genera enormi quantità di dati, molti più di quanto la maggior parte delle organizzazioni siano in grado di utilizzare efficacemente per progetti futuri. Un tipico circuito integrato, ad esempio, può essere simulato con miliardi di variabili. Al tempo stesso, le risorse di supercomputing altamente specializzate non riescono a tenere il passo con la richiesta di simulazioni ancora più accurate, necessarie per prodotti sempre più complessi.

Sfruttando le tecnologie dei big data, quali elastic computing e map reduce – un framework brevettato e introdotto da Google per supportare l’elaborazione distribuita su grandi quantità di dati in cluster di computer –, SeaScape fornisce un’infrastruttura per gestire queste criticità nel contesto di quasi tutti gli obiettivi di progettazione.

Ansys SeaHawk trasforma radicalmente la progettazione elettronica grazie a miglioramenti significativi relativi a copertura, tempi di consegna e flessibilità di analisi. I primi clienti della piattaforma hanno ottenuto una riduzione media del 5% nelle dimensioni del die, che potrebbe tradursi in milioni di dollari di risparmio in fase di produzione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here