Rockwell fa un passo avanti nella sicurezza delle macchine

0
156

Allen-Bradley Compact GuardLogix 5370Le realtà produttrici e i costruttori di apparecchiature sono sempre alla ricerca di modalità per semplificare e standardizzare la sicurezza nelle proprie macchine e dei sistemi. Con il nuovo controllore Allen-Bradley Compact GuardLogix 5370 di Rockwell Automation, gli utenti non hanno più bisogno di avere reti e controllori separati per la sicurezza e il controllo assi, in applicazioni fino a 16 assi. Oltre a rendere molto più agile la progettazione della sicurezza in una vasta gamma di macchine standard e personalizzate, ciò semplifica le architetture di sistema. “Il nuovo controllore Compact GuardLogix 5370 ha le stesse capacità prestazionali del nostro ben noto Allen-Bradley CompactLogix 5370 pur offrendo, allo stesso tempo, la sicurezza e il controllo assi integrati su una singola rete EtherNet/IP – spiega Ming Jing Ye, global product manager di Rockwell Automation. Avere la sicurezza, il motion e il controllo standard riuniti in un unico pacchetto, si traduce in una configurazione più semplice, un cablaggio ridotto e una migliore diagnostica per gli utenti. Senza trascurare il fatto che tutto ciò aiuta anche ad aumentare il tempo di disponibilità della macchina e la produttività degli impianti“. Il controllore Compact GuardLogix 5370, inoltre, supporta gli utenti nella conformità alle normative di sicurezza internazionali poiché raggiunge il livello SiL 3, Performance Level e Categoria 4 che rappresentano le valutazioni più alte per la sicurezza delle macchine. Se utilizzato in combinazione con il servoazionamento Allen-Bradley Kinetix 5500 o il convertitore di frequenza Allen-Bradley PowerFlex 527, ne integra le funzionalità Safe Torque Off su EtherNet/IP.

Così come per gli altri controllori Logix, anche per la configurazione di Compact GuardLogix 5370 e lo sviluppo di tutti gli elementi del sistema di controllo, i tecnici possono utilizzare il software Rockwell Software Studio 5000. Al fine di accelerare lo sviluppo del sistema e la messa in servizio, i dati vengono definiti una sola volta e quindi resi facilmente accessibili e riutilizzabili in diversi tipi di macchine. Disporre di un unico ambiente di programmazione sia per la sicurezza che per il controllo standard elimina di fatto la necessità di gestire manualmente standard e memoria di sicurezza separati, o logiche di partizione per isolarla.

Il controllore Compact GuardLogix 5370 viene fabbricato a Singapore ed è dotato di due porte Ethernet per supportare entrambe le topologie di rete, lineare e DLR (device-level-ring). Il modulo di alimentazione integrato elimina la necessità di batterie e la scheda SD rimovibile da 1 GB migliora l’integrità dei dati. Nella seconda parte dell’anno è previsto il lancio della versione on-machine, il controllore Allen-Bradley Armor Compact GuardLogix 5370. Questa opzione permetterà agli utenti di posizionare il controllore più vicino all’applicazione o direttamente sulla macchina, agevolandone l’installazione, la messa in servizio e la risoluzione dei problemi. Il controllore on-machine sarà classificato IP67 per la protezione wash-down e includerà l’attacco Quick-Connect per semplificare il cablaggio del sistema.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here