Smobilizzo dei crediti commerciali in Lombardia

0
81

crediti commercialiEnte erogatore

Regione Lombardia con il supporto di Finlombarda

 

A chi è rivolto

Micro, piccole, medie e grandi imprese lombarde

 

Finalità

Il bando è finalizzato allo smobilizzo dei crediti commerciali nei confronti di altre imprese.

Sottomisura A – Liquidità alle Micro piccole e medie imprese (Mpmi)

L’iniziativa agevola l’accesso a una o più linee di credito a breve autoliquidanti, grazie alla garanzia a costo zero di Regione Lombardia.

La linea può essere ricompresa tra 10 mila e 1.5 milioni di euro, con spread massimo del 3,50%.

La garanzia, a valere sul Fondo Jeremie FESR, copre l’80% del valore della linea di credito. È prestata a favore dell’intermediario finanziario convenzionato e nell’interesse delle Mpmi a copertura dell’eventuale mancato rientro dell’esposizione finanziaria delle imprese e nel rispetto del regime de minimis. La garanzia ha efficacia massima di 18 mesi meno un giorno.

La Sottomisura A si rivolge alle micro, piccole e medie imprese con sede legale o operanti in Lombardia, appartenenti a tutti i settori (a esclusione delle attività finanziarie e assicurative) e iscritte al Registro delle Imprese. La linea finanzia l’anticipo di crediti commerciali non scaduti (attuali o futuri), in risposta al fabbisogno di circolante. Sono esclusi i crediti nei confronti degli enti locali.

Dotazione finanziaria:
200 milioni di euro resi disponibili dagli intermediari per la concessione di linee di credito;
20 milioni di euro di garanzia resa disponibile da Regione Lombardia a valere su risorse POR FESR 2007-2013.

Sottomisura B – Liquidità alle grandi imprese

Prevede l’abbattimento del costo per le operazioni di cessione del credito pro-soluto, grazie al contributo in conto interessi di Regione Lombardia.

Il contributo è pari allo 0,75 %; nel caso in cui l’impresa beneficiaria abbia aderito al Codice Italiano Pagamenti Responsabili alla data di presentazione della domanda di partecipazione, il contributo è maggiorato fino all’1,25%. L’incentivo è concesso ai sensi e nei limiti del regime de minimis. La commissione sull’operazione di factoring ha un margine massimo del 3,5%. Mediante le operazioni di cessione del credito pro soluto è possibile smobilizzare i crediti commerciali vantati nei confronti di altre imprese o altre tipologie di soggetto debitore, ad esclusione degli enti locali.

 

Scadenza

Esaurimento fondi

 

Contatto diretto: infob2b@finlombarda.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here