Partecipazioni sociali in Lombardia

0
66
Piazza Duomo, Milan
Piazza Duomo, Milan
Piazza Duomo, Milan

Ente erogatore

Finlombarda

 

A chi è rivolto

Piccole e medie imprese lombarde

 

Finalità

Il bando, ossia il Fondo di Rotazione per l’Internazionalizzazione, è finalizzato alla concessione di interventi finanziari a sostegno della micro, piccole e medie imprese lombarde tramite:
• investimento diretto (100% del capitale sociale detenuto dall’impresa beneficiaria);
joint venture con imprese nazionali ed estere.

La partecipazione del soggetto richiedente nella New.Co. deve essere almeno pari al 30% del capitale sociale della medesima. In caso di progetto unitario il requisito deve sussistere cumulativamente in capo al totale dei richiedenti.
Le spese ammissibili si riferiscono a conferimenti in denaro o in natura versati a titolo di capitale sociale nell’impresa estera (New.Co.), per la realizzazione di un programma di investimento della New.Co. stessa che preveda le seguenti tipologie di costo:
• acquisto, ristrutturazione e realizzazione di beni immobili funzionali all’attività ad esclusione di terreni;
• canoni per la locazione dell’immobile per un anno e comunque per un importo non superiore al 20% del programma di investimento;
• acquisto di macchinari, impianti ed attrezzature;
• oneri per la registrazione dei diritti industriali (marchi e brevetti);
• spese di commissione per garanzie nel limite massimo del 2% del programma di investimento;
• acquisto sistemi gestionali, incluso l’installazione e il potenziamento di collegamenti telematici tra imprese;
• spese per il personale tecnico ed amministrativo dell’impresa beneficiaria dell’intervento impegnato nelle attività di realizzazione e coordinamento del programma di investimento e comunque entro i limiti del 20% del programma di investimento.

Valore minimo del conferimento a capitale sociale nella New.Co: 100 mila euro per le imprese del settore manifatturiero; 50 mila euro per le imprese del settore dei servizi e delle costruzioni.

In caso di progetto unitario, il valore minimo del conferimento da parte delle singole imprese non potrà essere inferiore al 50% degli importi previsti; il requisito deve sussistere in capo ad ogni singola impresa.

L’intervento finanziario sarà pari al 40% delle spese ammissibili del progetto presentato, nel rispetto dei limiti imposti dal regime de minimis e così strutturato:
• contributo a fondo perduto fino al 40% dell’intervento finanziario complessivo;
• finanziamento agevolato pari almeno al 60% dell’intervento finanziario complessivo.

 

Scadenza

Non prevista

 

Contatto diretto: info_fri@finlombarda.it o info_fri@regione.lombardia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here