Ansys: stabilito un nuovo record di velocità di calcolo parallelo

0
165

cray xc30Ansys e Cray, in cooperazione con due centri di supercomputing, hanno superato il precedente record mondiale di simulazione scalando un calcolo eseguito con Fluent su 129 mila core. Questo significa che da oggi, le compagnie che utilizzano i software di simulazione potranno ridurre enormemente i tempi necessari all’analisi e alla prototipazione virtuale grazie a capacità di calcolo superiori, dando così un notevole impulso ai propri processi di innovazione.

Meno di un anno fa, Ansys aveva annunciato che il software Fluent aveva scalato linearmente su 36 mila core con l’aiuto del National Center for Supercomputing Applications (NCSA). Ma adesso le prestazioni si sono quasi quadruplicate rispetto al record precedente. Ansys ha infatti esteso la portata delle simulazioni, rendendole applicabili ad un numero sempre maggiore di situazioni e problematiche reali incontrate dai prodotti.

I calcoli sono stato effettuati su un supercomputer Cray XC30 in azione al 90% della propria efficienza: un dato senza precedenti per quanto riguarda prestazioni ed efficienza di elaborazione in parallelo, in quanto ben pochi programmi riescono a raggiungere più del 75% di efficienza quando si avvicinano a queste performance.

Nell’ultimo decennio la capacità di calcolo è cresciuta in modo esponenziale. Basta pensare che nel 2005 le simulazioni più sofisticare avvenivano su un massimo di 512 core. Ansys ha sviluppato le sue soluzioni in modo da raddoppiarne la scalabilità di anno in anno, scrivendo al contempo algoritmi che permettono anche a computer con 4 o 8 core di beneficiare di maggiore produttività: una risposta chiara alle richieste attuali dell’industria.

Meno di un anno fa, Ansys e NCSA hanno battuto il record con un simulatore di fluidodinamica su 36.000 core – ha commentato Steve Scott, senior vicepresident e cto di Cray. A distanza di pochi mesi, il team ha superato quel record. Questo esempio di estrema scalabilità per simulazioni ad alta fedeltà è necessario per mantenere il passo con i tempi di innovazione sempre più rapidi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here