Nuove sfide per la microfresatura

0
75

centro di lavoro per microfresaturaLa microfresatura rappresenta una delle realtà industriali più eccitanti per la produzione di massa di microcomponenti a geometria 3D con tolleranze submicrometriche. Questo perché, oltre alla flessibilità sulla geometria, vi è un’ampia gamma di materiali metallici e non che possono essere lavorati con costi di impianto relativamente contenuti rispetto alle tecnologie concorrenti.

In senso assoluto la microfresatura non può essere definita come una realtà emergente in quanto è già affermata in settori industriali ben definiti il cui insieme, però, è in continua crescita. E’ naturale percepire come una grande sfida la produzione di componenti così piccoli da essere difficilmente visibili a occhio nudo, la cui movimentazione e misura sono impossibili a mani nude e diventano possibili solo grazie all’ausilio di strumenti ad alta tecnologia. Diversamente da altri ambiti industriali, l’esistenza del mondo micro è sostenuta da questa tecnologia spinta e dalle invenzioni più all’avanguardia che l’uomo è riuscito a confezionare per l’industria manifatturiera: macchine automatiche con precisioni inferiori al millesimo di millimetro, mandrini con velocità di rotazione che superano il centinaio di migliaio di giri al minuto, utensili con dimensioni pari a frazioni di millimetro e strumenti di misura 3D capaci di risolvere poche decine di nanometri con le quali misurare i pezzi prodotti.

Continua a leggere l’articolo all’interno dello sfogliabile, da pagina 32: http://pixelbook.tecnichenuove.com/newsstand/macchineutensili/viewer/72bdd7faa2bf66312cea9aad19925131.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here