Quanta energia dalla meccanica!

0
188

tornitura albero miscelatore deca meccanicaChe i contoterzisti italiani specializzati in lavorazioni meccaniche abbiamo energia da vendere ce ne rendiamo conto sempre più andando a trovarli nelle loro officine, dove la passione per il proprio mestiere si riflette in innovativi mezzi tecnologici all’insegna della flessibilità produttiva. Nella realtà bergamasca protagonista di queste pagine, poi, l’energia è doppiamente di casa. Scopriamo perché!

Dalla preistoria, in cui le uniche sue fonti erano la forza dell’uomo e quella animale per produrre un lavoro e la combustione del legno per produrre calore, ai giorni nostri, dove le soluzioni disponibili si presentano in diverse forme, l’energia è sempre stata un elemento indispensabile per l’evoluzione della società umana. E quanto più questa è progredita tanto più aumentano i consumi; basti pensare che, prendendo come esempio lo Stivale, se all’inizio del Novecento, in una società prevalentemente contadina, ogni italiano non arrivava a consumare 1 tep (tonnellate equivalenti di petrolio) all’anno, oggi, a distanza di un secolo, quella cifra si è più che triplicata. Ecco perché, considerando anche l’aumento del fabbisogno di energia che da anni si registra nei paesi emergenti, quello energetico è un settore in continuo fermento, che non cessa di offrire opportunità ad una vasta platea di industrie, fra le quali, ovviamente non mancano quelle della subfornitura meccanica. Una di queste è la Deca Meccanica S.r.l. di Spirano, a un tiro di schioppo da Bergamo.

L’articolo prosegue all’interno dello sfogliabile, da pagina 104: http://pixelbook.tecnichenuove.com/newsstand/macchineutensili/viewer/f68328199ca01348a9671e9c73c61e6b.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here