Tutti gli aggiornamenti di Edgecam 2016 R1

0
9

Edgecam 2016 R1 - finitura goleLa nuova release del software CAD/CAM Edgecam contiene più di 30 importanti novità e miglioramenti CAM e CAD per gli ambienti di fresatura, tornitura e erosione a filo.

Gli utenti che operano nell’ambiente di tornitura possono ora risparmiare tempo grazie ad una nuova opzione di pre-finitura che si può trovare all’interno del ciclo di “Finitura Gole” presente in Edgecam 2016 R1.

Se l’opzione è abilitata, il ciclo genera un singolo incremento nel centro della feature gola selezionata, per poi proseguire con la finitura nel metodo classico. In questo modo viene già rimosso gran parte del materiale evitando la necessità di programmare un ciclo di “Sgrossatura Gola” dedicato.

Facendo seguito alla recente introduzione della strategia Waveform, il ciclo di “Sgrossatura in Tornitura” nella nuova release Edgecam offre una nuova strategia di taglio “a rampa“, tipicamente utilizzata per la sgrossatura di zone profonde tramite l’utilizzo di utensili bidirezionali.

Cinque cicli di fresatura sono stati aggiornati per utilizzare immagini ed help contestuali dinamici. Questo aiuta gli utenti Edgecam a comprendere rapidamente la funzione di ogni comando presente nell’interfaccia. I cicli che sono stati aggiornati sono: “Passate Parallele“, “Scanalatura“, “Spianatura“, “Finitura Piani” e “Finitura a Creste Costanti“.

Miglioramenti anche per il sistema di modellazione 3D EWS integrato in Edgecam. Un nuovo tool per l’offset 2D semplifica il disegno; sagome e profili possono essere duplicati e copiati con un valore di offset riducendo il tempo di sketching. Altro tempo può essere risparmiato nella creazione di costruzioni e vincoli non essendo più necessario uscire dal comando; i valori dimensionali sono immediatamente editabili e le entità si aggiornano in modo dinamico durante la fase di schizzo.

Edgecam 2016 R1 offre ottime prestazioni nella gestione dei solidi multi-corpo. Gli utenti che lavorano con modelli 3D ACIS noteranno un sensibile miglioramento delle performances cosi come per i file Parasolid, Inventor e Granite.

Anche le operazioni, utilizzate in particolar modo dagli utenti meno assidui o da nuovi programmatori CAM per sviluppare rapidamente percorsi utensili complessi, sono state migliorate con l’aggiunta della nuova “Operazione Smusso“.

L’operazione di sgrossatura controlla adesso il grezzo attraverso la strategia Waveform. Inoltre, l’operazione di sgrossatura in tornitura supporta l’asse B, e le operazioni 4 e 5 assi possono essere realizzate selezionando direttamente le singole facce dei solidi.

Performance sensibilmente migliorate poi nella gestione in simulazione dei grezzi aggiornati e per quanto riguarda cicli 5 assi complessi di finitura e sgrossatura. Grazie ad una funzione interna che raggruppa contemporaneamente più passate, i benefici grafici in simulazione sono evidenti.

Un ulteriore sviluppo al comando di riconoscimento automatico delle feature consente agli utenti di individuare fori parziali all’interno di un range angolare. Particolarmente utile quando una feature riconosciuta include una foro oppure un raggio parziale, evitando di dover aprire feature foro ed archi manualmente.

E’ stata estesa le gestione delle macchine CNC di fresatura in grado di supportare lavorazioni di tornitura; Edgecam 2016 R1 ha introdotto il supporto completo per macchine testa-tavola e la medesima gestione per i controlli Siemens, TNC e linguaggi ISO.

Sulla base degli sviluppi visti con le versioni precedenti, Edgecam 2016 R1 offre un controllo collisioni ancora più efficace e migliora il codice NC in uscita nella lavorazione di fori multipli. Lavorando assieme al comando di aggiornamento staffaggi, il ciclo di foratura evita le collisioni con gli staffaggi sfruttando i parametri altezza di sicurezza e ritorno. Funzionalità che mostra i suoi benefici quando vengono utilizzati morsetti non uniformi in quanto i movimenti di collegamento vengono ottimizzati e minimizzati in base all’altezza degli staffaggi. Come risultato di questo, il programma NC in uscita può includere uno specifico valore di ritorno all’interno dei cicli fissi.

Gli utilizzatori dell’ambiente “Erosione a Filo” possono beneficiare di un innovativo comando smart che combina i cicli di erosione 2 assi e 4 assi all’interno di una funzione unica. Questo garantisce che il codice macchina in uscita corrisponda sempre alla forma delle feature, senza dover imputare altri dati.

Il test in simulazione evidenzia tutte le parti separate e indica quale direzione potranno prendere. Conoscendo a questo stadio le eventuali possibili problematiche, l’utente può decidere di cambiare la strategia di lavorazione. Una funzionalità utile specialmente nella lavorazione di forme 3D complesse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here