BMW applica la stampa 3D al car racing

0
178

3d print in bmwLe parti realizzate con tecnologia additiva stanno dimostrando la loro validità anche nelle auto da competizione. Per esempio, una delle BMW in gara al Deutsche Tourenwagen Masters è dotata di una nuova girante della pompa dell’acqua in grado di resistere fino a 500 °C, realizzata mediante sinterizzazione laser di polveri metalliche. Si tratta di un componente ad alta precisione soggetto a forti sollecitazioni, che ha già superato le condizioni critiche degli sport motociclistici.

In gara, i propulsori ad alte prestazioni lavorano fino al 70% del tempo a pieno carico e, in particolare, le parti mobili devono gestire condizioni estreme. Queste esigenze hanno spinto il team BMW a sviluppare un nuovo pezzo in lega leggera in sostituzione del componente omologo in plastica precedentemente utilizzato. Oltre che sulle auto da corsa DTM, la parte è installata anche sui modelli di serie Z4 GT3.

La casa automobilistica tedesca impiega le diverse tecnologie additive fin dal 1991. In particolare, il Rapid Technologies Center nel centro Ricerca e Innovazione del gruppo BMW di Monaco lavora a un ritmo di 25 mila prototipi l’anno. In funzione della procedura per realizzarli e delle dimensioni, i componenti vengono realizzati in pochi giorni e utilizzati in fase di sviluppo dei veicoli BMW Motorrad e Motorsport.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here