Contrinex C23, sensori fotoelettrici “tuttofare”

0
28

c23I sensori fotoelettrici Contrinex C23 comprendono le tipologie a tasteggio, a riflessione su catarifrangente, a barriera e con soppressione di sfondo. Questi sensori sono in grado di rilevare in modo affidabile oggetti di diversi colori e tipi di materiale, anche in condizioni difficili. Tutti i sensori in versione PNP di questa serie sono dotati di IO-Link, che consente la comunicazione tra macchine nel contesto dell’Internet degli oggetti.

I potenti sensori fotoelettrici miniaturizzati della serie C23 sono dei perfetti tuttofare. Combinano un formato ridotto (20x30x10 mm) con campi di intervento eccellenti e rilevano in modo affidabile anche gli oggetti in rapido movimento. Inoltre, le speciali ottiche Contrinex assicurano alle versioni con soppressione di sfondo eccellenti prestazioni in termini di soppressione dello sfondo in bianco/nero. Le applicazioni tipiche includono i nastri trasportatori utilizzati per la produzione e il packaging automatizzato di prodotti alimentari.

Grazie all’interfaccia IO-Link sulle versioni PNP, i sensori fotoelettrici C23 sono in grado di comunicare a distanza con il sistema di controllo master. I sensori IO-Link sono compatibili con tutte le versioni master IO-Link. La regolazione e la diagnostica degli stati possono avvenire comodamente a livello centralizzato, mentre l’interfaccia IO-Link permette di leggere i dati di processo e apportare modifiche ai campi di intervento o a funzioni come il ritardo o l’estensione direttamente sul sensore. In questo modo, i sensori fotoelettrici diventano generatori di dati, favorendo la comunicazione digitale con il sistema di controllo senza costi aggiuntivi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here