Nordmeccanica annuncia un aumento degli investimenti in ricerca

nordmeccanica headquarterNordmeccanica accelera sull’innovazione. Il gruppo ha annunciato che investirà il 10% del fatturato 2015 in attività di ricerca e sviluppo, con l’obiettivo di consolidare la propria quota di mercato del 65% e distanziare la concorrenza.

Gli investimenti in ricerca hanno assorbito ogni anno tra il 5 e l’8% del fatturato aziendale e oggi il nostro ufficio tecnico conta 35 persone su un totale di 280 dipendenti – ha commentato Antonio Cerciello, presidente di Nordmeccanica. Quest’anno abbiamo deciso di spingerci oltre, perché l’industria del settore sta cambiando e noi vogliamo anticipare questo cambiamento, per poter continuare a offrire tecnologie d’avanguardia per il packaging e per difendere i nostri standard di qualità e di prezzo in tutto mondo”.

Dal 2000 al 2014, il fatturato di Nordmeccanica è passato da 7 a 100 milioni di euro, mentre la stima per il 2015 è di 115 milioni di euro. Le principali linee di R&S di Nordmeccanica riguardano le macchine a tecnologia “verde”, in grado di accoppiare i materiali da imballaggio con un basso impiego di solventi chimici o con collanti senza solventi e ad acqua, e le macchine per la metallizzazione, che permettono di realizzare pellicole con un sottile strato di alluminio, abbattendo i costi di materia prima e di energia.

La partnership con Siemens, già avviata da diversi anni, si è rafforzata con l’inserimento di Nordmeccanica tra i 10 partner mondiali del programma “Global Acting OEM”, per lo sviluppo di soluzioni e assistenza personalizzate, mentre l’accordo con la multinazionale americana Dow Chemical sta favorendo la progettazione di una macchina che elimini i tempi tecnici di reticolazione degli adesivi, senza passare dallo stoccaggio in magazzino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here