Omron G9SE, moduli di sicurezza sottili e versatili

Omron G9SEI nuovi moduli di sicurezza Omron G9SE, disponibili in tre modelli ultrasottili, sono adatti a più applicazioni grazie alle varie configurazioni d’uscita, alla regolazione del tempo di diseccitazione e ai terminali push in frontali, che riducono i tempi d’installazione di oltre il 50%. Sono tutti compatibili con una vasta gamma di dispositivi, quali ad esempio pulsanti di arresto di emergenza, interruttori per porte e optosensori.

Ciascun modulo della gamma può essere utilizzato con sensori meccanici o elettronici; gli indicatori a LED, facilmente visibili, consentono una verifica immediata delle condizioni di guasto, oltre a fornire utili informazioni di diagnostica. Altra caratteristica essenziale dei moduli è il tempo di risposta massimo, di soli 15 ms.

I G9SE dispongono fino a quattro uscite di sicurezza a 5 A, più un’uscita PNP a transistor ausiliaria. Le applicazioni tipiche sono le funzioni di arresto di emergenza a uno o due canali e il controllo di ripari, carter e barriere fotoelettriche.

Il modello G9SE-201, dotato di due uscite di sicurezza istantanee normalmente aperte, è largo soli 17,5 mm, spessore che ne fa il dispositivo più sottile della categoria ad oggi sul mercato. Per le applicazioni in cui sono necessarie più uscite, è in catalogo il modello G9SE-401, largo 22,5 mm e dotato di quattro uscite di sicurezza istantanee. Completa la serie il G9SE-221-T, anch’esso largo 22,5 mm, con due uscite di sicurezza istantanee e due uscite con ritardo alla diseccitazione; è disponibile nelle versioni con ritardi di 5 e 30 s, entrambe regolabili in 16 incrementi fino al valore massimo.

L’impostazione del tempo di ritardo avviene tramite trimmer anteriore e posteriore con stesso valore impostato. Questo sistema aumenta il livello di sicurezza delle macchine prevenendo malfunzionamenti causati dalla manomissione dei tempi.

I nuovi moduli di sicurezza G9SE di Omron sono perfettamente conformi a una vasta gamma di norme europee e mondiali sulla sicurezza, fra cui EN ISO 13849:2008, categoria di sicurezza PLe 4, IEC/EN 60947-5-1/EN 62061 SIL 3, UL508 e CAN/CSA C22.2 n. 14. Grazie alla conformità con le norme EN81-1 e EN81-2, i moduli possono essere utilizzati anche in applicazioni di sollevamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here