Convegno sulla lavorazione degli ingranaggi: dai processi complessi alle macchine standard

0
212

macchine utensili bluL’industria che produce ingranaggi a livello internazionale sente pronunciare sempre più spesso due parole: lean (snella) e flexible (flessibile), due termini che sembrano essere le “chiavi magiche” per raggiungere una maggiore produttività. I processi di lavorazione degli ingranaggi stanno evolvendo, migliorando a 360 gradi tutte le tecnologie: da quelle di progettazione a quelle di produzione con centri di lavoro standard. Per questo motivo, le redazioni delle riviste Macchine Utensili e Organi di Trasmissione hanno organizzato un convegno con lo scopo di presentare una rassegna delle novità tecnologiche più interessanti facendo parlare direttamente i fornitori di tali soluzioni.

In poco tempo, il visitatore avrà la possibilità di ricevere una panoramica esaustiva su quanto di meglio si possa introdurre nei processi di lavorazione degli ingranaggi, con la possibilità di approfondire a fine convegno aspetti tecnico-applicativi direttamente con i protagonisti.

Il convegno si terrà nell’ambito della manifestazione fieristica MECSPE e avrà luogo il giorno 28 marzo a partire dalle ore 14.00 nella sala B del Pad. 7 della Fiera di Parma. 

Il programma prevede la partecipazione di numerosi relatori, in rappresentanza delle aziende che oggi offrono alcune delle novità tecnologiche più efficaci nella lavorazione di ingranaggi.

Al momento, hanno già aderito all’iniziativa, in qualità di relatori, le seguenti aziende: Bellini, Bitek (Kapp-Niles), Breton, Febametal, Gleason, Heller, KissSoft e Ridix.

Il convegno sarà moderato dal prof. Carlo Gorla, docente del Politecnico di Milano e direttore tecnico della rivista Organi di Trasmissione.

Contatto diretto, Anna Bonanomi della redazione di Organi di Trasmissione (anna.bonanomi@tecnichenuove.com, tel 0239090300) e Marco Lombardi della redazione di Macchine Utensili (marco.lombardi@tecnichenuove.com, tel. 0239090285).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here