ABB, 2013 nel segno dell’export

0
105

abb italia headquarterAnnunciati da ABB Italia i risultati finanziari relativi all’anno fiscale 2013. Nello specifico, la compagnia ha registrato ordini per 2.115 milioni di euro (-7% rispetto al 2012) e ricavi per 2.107 milioni di euro (-8 % rispetto al 2012). Sostanzialmente stabile e positiva la redditività; in crescita la percentuale dell’export sui ricavi che si assesta al 63%. I dipendenti totali in Italia al 31 dicembre 2013 sono 5.857, valore allineato a quello dell’anno precedente.

Matteo Marini, ceo di ABB Italia, ha dichiarato: “Nonostante un 2013 caratterizzato da un contesto di mercato non certo favorevole, siamo riusciti a mantenere una posizione di sostanziale stabilità. A ciò ha contribuito la forte attitudine all’esportazione di ABB Italia che ci ha permesso di bilanciare il fronte domestico con una vivace spinta verso i mercati esteri testimoniata da un costante aumento della quota di export”.

Mentre rimaniamo focalizzati sulla nostra strategia di crescita – ha aggiunto –, continuiamo a puntare sull’innovazione e la tecnologia con crescenti investimenti in Ricerca e Sviluppo nel corso del 2013 pari al 2,5 % del fatturato. Per ABB Italia il 2013 è stato un anno record in termini di brevetti depositati: sono stati 37 rispetto alla media di 28 degli ultimi 5 anni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here