Romaco: al primo posto le esigenze dei clienti

0
171

Durante la scorsa estate, Romaco ha condotto un sondaggio online sul tema “I sistemi di confezionamento in blister del futuro”. Numerose case farmaceutiche e imprese di confezionamento per conto terzi di tutto il mondo hanno risposto ai 24 blocchi di domande sull’impiego delle tecnologie di confezionamento in blister. È stato chiesto tra l’altro quante blisteratrici fossero in uso, a che velocità producessero e di quali servizi ci si avvalesse. La valutazione statistica dei dati raccolti era finalizzata a indentificare le esigenze individuali dei clienti e le tendenze attuali del settore. Di grande rilevanza sono anche le informazioni sulle richieste degli specifici paesi in tema di produzione di blister. “Volevamo rafforzare il coinvolgimento dei clienti nelle nostre attività di sviluppo – spiega Bernd Webel, sales director di Romaco. Dato tale contesto, lo studio sui blister rappresenta un prezioso strumento di analisi della situazione di mercato attuale e futura”.

Il sistema di confezionamento in blister Noack 960 di Romaco è stato concepito in stretta collaborazione con un fornitore di servizi completi per l’industria farmaceutica e dell’healthcare. Prima di avviare la collaborazione allo sviluppo, è stato tracciato insieme al cliente un profilo dettagliato dei requisiti. I riflettori erano puntati sull’ottimizzazione dei valori OEE, che rispecchiano in cifre l’efficienza globale dell’impianto. Come evidenziato dai risultati dello studio attuale sui blister, la realizzazione di macchine flessibili giocherà un ruolo centrale anche in futuro. Sempre maggiore importanza acquisiranno anche il track & trace e le soluzioni di contenimento. Questa tendenza è determinata soprattutto dalle direttive della FDA (U.S. Food and Drug Administration) e dell’Unione Europea valide a livello internazionale. Considerata la crescente competizione, i produttori farmaceutici si concentrano su una produzione caratterizzata da efficienza dei costi e sulla riduzione dei costi unitari. Per gli investimenti in equipaggiamento tecnico risulta quindi di grande importanza calcolare esattamente i costi del ciclo di vita e valutare con precisione i costi operativi totali, come evidenzia in sintesi lo studio di Romaco.

Tra i partecipanti al sondaggio online, Romaco ha sorteggiato dieci tablet per i vincitori: se li sono aggiudicati case farmaceutiche in India, Brasile, Marocco, Indonesia ed Europa. I premi sono stati consegnati personalmente dagli agenti di distribuzione locali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here