Assise della macchina utensile: un successo di partecipazione

0
190

Sono stati più di 350 gli operatori che si sono accreditati alla prima Assise della Macchina Utensile in Italia: vivere il futuro. Chiamati a raccolta da Ucimu – Sistemi per produrre, l’associazione nazionale dei costruttori di macchine utensili, robot e automazione, i professionisti del settore hanno partecipato a una giornata di lavoro dedicata a comprendere esigenze, strategie e sinergie per meglio operare sul mercato italiano e straniero.

L’iniziativa ha coinvolto tutti gli attori del mondo della macchina utensile in Italia: costruttori, agenti, importatori, rappresentanti stranieri, uniti nelle loro differenze per una giornata di dialogo e confronto, “in un’ideale casa comune”, focalizzata su economia, internazionalizzazione, tecnologia e innovazione verso la produzione sostenibile.

I risultati dei tre gruppi di lavoro, coordinati dal Centro Studi & Cultura di Impresa di Ucimu -Sistemi per produrre, sono stati illustrati a fine giornata da Luigi Galdabini, presidente Ucimu, alla presenza di Carlo Calenda, viceministro allo sviluppo economico. Di seguito un breve elenco delle tematiche trattate: stabilità politica, indispensabile per una adeguata e lungimirante attività di sviluppo industriale che possa realizzarsi nel medio lungo periodo; attenta politica monetaria che permetta alle imprese, oggi troppo svantaggiate dall’apprezzamento dell’euro rispetto alle altre valute, di confrontarsi sul mercato globale in modo più equo; snellimento burocratico; riforma del diritto del credito, a garanzia di tutti gli operatori economici in Italia; defiscalizzazione degli investimenti in tecnologia a alto valore aggiunto; ex legge Sabatini, rottamazione e ammortamenti liberi per svecchiamento del parco macchine italiano. Queste le priorità emerse durante i lavori della prima Assise della Macchina Utensile in Italia.

L’approfondimento degli argomenti emersi durante i lavori dei gruppi verrà presentato all’interno del Manifesto della macchina utensile in Italia che Ucimu – Sistemi per produrre elaborerà nelle prossime settimane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here