Arturo Baroncelli alla guida dell’IFR

0
87

Arturo Baroncelli, manager di Comau Robotics, è stato nominato nuovo presidente dell’International Federation of Roboticsdurante il Consiglio di Amministrazione dell’ente, tenutosi a Seoul.

Nel corso dell’Assemblea Generale, Baroncelli ha ringraziato il suo predecessore Shinsuke Sakakibara, di Fanuc, per l’ottimo lavoro svolto durante i due anni di mandato. Sakakibara si dimetterà dal CdA e dall’Assemblea Generale dell’IFR ma continuerà a rappresentare Fanuc all’interno del Robot Suppliers Group. Joe Gemma, della società americana Staübli, è stato invece eletto vice-presidente dell’IFR.

«Nel corso del biennio di presidenza di Sakakibara, la visibilità dell’industria della robotica nel mondo è notevolmente cresciuta ha dichiarato Baroncelli . Sono intenzionato a proseguire in questa direzione e continuerò anche a cercare di migliorare l’immagine positiva della robotica e a diffondere una maggiore consapevolezza di questa tecnologia. I robot creano lavoro, aumentano la competitività e la produttività delle aziende manifatturiere di tutto il mondo, contribuendo alla creazione di aziende di successo, che a loro volta danno vita a nuovi posti di lavoro. I robot, inoltre, sono sempre più semplici da utilizzare e per questo sono in grado di migliorare i processi di produzione anche delle piccole e medie aziende».

Arturo Baroncelli ha iniziato ad operare nel campo della robotica nel 1985 e dal 1988 lavora in Comau, multinazionale in cui oggi ricopre la carica di Segments Management Director. Dal 2008 è membro del CdA dell’IFR e dal 1998 del CdA della SIRIAssociazione Italiana di Robotica e Automazione; nel 2005 è stato insignito a Tokyo del prestigioso Joseph Engelberger Award. Baroncelli si è laureato in Ingegneria Meccanica presso l’Università di Pisa e la Scuola Superiore Sant’Anna e ha conseguito un diploma post-laurea in Program in Executive Development presso l’IMD di Losanna, in Svizzera. È autore di 27 testi pubblicati in numerose riviste specializzate ed è titolare di due brevetti nel campo dell’automazione interpresse e della saldatura laser robotizzata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here