Supportare la strategia di Servizio

0
152

L’erogazione di servizi avanzati ad elevato valore aggiunto per il cliente sono ottenibili con successo, a patto che i produttori sviluppino pratiche e sistemi di gestione delle informazioni sul parco installato.

Il mondo è cambiato radicalmente negli ultimi decenni. L’innovazione del prodotto può non essere più sufficiente per difendere vantaggi competitivi messi a rischio da fenomeni quali la globalizzazione e la rivoluzione digitale. Ne sono un esempio aziende manifatturiere leader dei propri settori che per continuare a imporsi sul mercato hanno rivoluzionato la propria offerta espandendo il proprio portafoglio di servizi al cliente e in alcuni casi rivoluzionando il proprio modello di business. Rolls-Royce, Caterpillar, Xerox sono alcune delle aziende che incarnano oggi il nuovo paradigma di prodotto-servizio: il servizio non è più visto come “male necessario”, bensì è al centro dell’offerta per soddisfare e supportare le crescenti esigenze dei clienti. Un numero maggiore di servizi di qualità, oltre a garantire una fonte anticiclica di flussi di ricavi nel tempo e ad aumentare il fatturato, portano a costruire una relazione duratura con il cliente e generano una mole preziosa di feedback per migliorare i prodotti e i servizi stessi instaurando un circolo virtuoso in cui il know-how sul servizio viene sostenuto da quello sul prodotto e viceversa. Ad esempio, i casi di eccellenza appena citati raggiungono questi obiettivi fornendo, grazie anche al supporto di potenti strumenti informativi, servizi efficaci ed efficienti attraverso il lungo ciclo di vita dei macchinari installati presso i clienti e in alcuni casi lo fanno con modelli di business innovativi in cui i ciò che viene venduto non è più il bene tangibile bensì le sue ore di funzionamento. Come anticipato, l’attuazione di questa strategia, cosiddetta di servitizzazione, ed in particolare l’erogazione di servizi avanzati ad elevato valore aggiunto per il cliente, sono ottenibili con successo a patto che i produttori sviluppino pratiche e sistemi di gestione delle informazioni sul parco installato che consentano di generare il know-how necessario a sviluppare offerte integrate di prodotto-servizio che siano efficaci, efficienti e che soddisfino le esigenze dei propri clienti.

L’articolo prosegue all’interno dello sfogliabile, da pagina 36: http://www.macchineutensilinews.it/numeri/201311-novembre/.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here