Le magie della tornitura

0
176

Prendere un folto gruppo di torni di ultima generazione, affidateli ad un’affiatata squadra di provetti operatori e immaginate il tutto fra le verdi montagne della Valsesia. Vi ritroverete nell’azienda che abbiamo incontrato in un comune in provincia di Vercelli. Qui da barre di materiali di ogni tipo, come per magia, escono piccoli-grandi capolavori della meccanica di precisione da far sgranare gli occhi.

A metà tra la provincia di Vercelli e quella di Novara c’è un ridente territorio di quasi 50 km2 nel quale si concentra il distretto della rubinetteria di Cusio-Valsesia, la cui tradizione antichissima, retaggio delle attività artigianali di lavorazione dei metalli con le prime fonderie di campane nella Valsesia del Seicento, nel dopoguerra ha dato origine a piccole imprese a conduzione familiare. Tale distretto è uno dei principali poli mondiali di trasformazione dell’ottone; copre, infatti, oltre un terzo della produzione nazionale di rubinetteria e valvolame in ottone e bronzo e quasi il 15% delle relative esportazioni mondiali. Un’area industriale che dopo la brusca frenata registrata nel 2009 negli anni successivi ha saputo tenere testa alla crisi mostrando di nuovo un trend positivo. Nel distretto si contano complessivamente più di 1.600 aziende, comprese quelle che operano in qualità di contoterzisti realizzando componenti, prodotti finiti, semilavorati o lavorazioni specifiche per le società maggiori. Fra queste la Copra S.n.c. di Pila (VC), vecchia conoscenza di tante rubinetterie della zona.

Continua a leggere l’articolo all’interno dello sfogliabile, da pagina 30: http://www.macchineutensilinews.it/numeri/201311-novembre/.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here