Puglia: contributi per l’innovazione

0
149

Il prossimo 5 ottobre scadranno i nuovi aiuti che la Regione Puglia ha messo in campo per le imprese del territorio. Si tratta della seconda edizione del Passpartout SmartPuglia, bando promosso dall’assessorato regionale allo Sviluppo Economico che prevede finanziamenti per circa 150 domande. Per ogni impresa impegnata in progetti innovativi possono essere desinati fino a 200.000 euro.

Di seguito le attività ammesse al finanziamento: servizi di supporto all’innovazione di prodotto nella fase di concetto; servizi tecnologici di progettazione per l’innovazione di prodotto e di processo; servizi tecnologici di sperimentazione; servizi di gestione della proprietà intellettuale; studi di fattibilità per la realizzazione di progetti di ricerca industriale; sviluppo sperimentale e trasferimento tecnologico; servizi per l’efficienza ambientale ed energetica.

Le imprese beneficiarie potranno anche raggrupparsi in Ati, reti o consorzi. L’iniziativa stanzia contributi a copertura del 50% dei costi ammissibili per le medie imprese e del 60% dei costi per micro e piccole imprese. Il totale massimo destinato a ciascuna impresa è pari a 200.000 euro in tre anni. E’ previsto, tuttavia, un investimento minimo di 10.000 euro per le micro imprese, di 15.000 euro per le piccole imprese e di 20.000 euro per le medie imprese o per i raggruppamenti di Pmi. Le attività ammesse al finanziamento dovranno avere una durata massima di dodici mesi a partire dalla data di inizio attività. Maggiori informazioni sul sito http://www.sistema.puglia.it/. Le domande saranno accettate fino alle ore 17.00 del 5 ottobre 2013.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here