IBM e Pivotal insieme per la piattaforma Cloud Foundry

0
104

IBM e Pivotal hanno annunciato la loro collaborazione nello sviluppo dell’Open Source e della piattaforma Cloud Foundry. Le due società lavoreranno assieme per definire un modello di open governance. Cloud Foundry è una piattaforma di sviluppo dedicata al cloud computing distribuita come servizio (PaaS, Platform-as-a-Service), la cui interoperabilità assicura agli utenti libertà nella scelta dell’infrastruttura cloud, dei modelli di programmazione e delle applicazioni cloud.

Lavorando con più di 9.000 clienti cloud, IBM riscontra un interesse crescente nei confronti di applicazioni social, di analitica e mobile basate su questa tecnologia da parte dei responsabili delle linee di business. I CIO hanno pertanto bisogno di una piattaforma di sviluppo cloud più aperta, come Cloud Foundry, per soddisfare questa domanda ed evitare i vendor lock-in. La piattaforma aperta Cloud Foundry permette alle imprese di progettare, utilizzare e gestire rapidamente applicazioni cloud in modo più agile, più scalabile e più sicuro. Ad esempio, per sfruttare una promozione in atto, un rivenditore al dettaglio può creare velocemente una app di e-commerce che può girare su varie infrastrutture cloud.

Il potenziale di Cloud Foundry di trasformare il business è vasto, e iniziative come questa portano a una maggiore apertura verso l’innovazione – ha dichiarato Daniel Sabbah, General Manager di Next Generation Platforms IBM -. IBM incorporerà Cloud Foundry nella sua open cloud architecture e presterà il massimo supporto a Cloud Foundry, quale piattaforma aperta e collaborativa per lo sviluppo di applicazioni cloud,  come ha fatto storicamente per altre tecnologie. Tutto questo, abbinato a open source e standard come Open Stack, OSLC e TOSCA, avvicina ulteriormente l’industria a un cloud interoperabile”.

Pivotal costituirà un board di consulenza per la community degli utenti e per i vendor di Cloud Foundry – compresa IBM – per guidarli secondo quanto definito nel sito di Cloud Foundry. Pivotal continuerà inoltre a prestare assistenza al brand Cloud Foundry e a preservare il marchio dall’uso commerciale diretto in nomi di prodotti. IBM e Pivotal ospiteranno congiuntamente una conferenza per la community del Cloud Foundry in data 8 e 9 settembre a Santa Clara, in California.

Riteniamo che la piattaforma Cloud Foundry abbia il potenziale per diventare uno straordinario asset che molti player potranno sfruttare in un modo aperto, per realizzare una nuova generazione di applicazioni per il cloud – ha commentato Paul Maritz, CEO di Pivotal -. Il rilevante investimento di IBM in Cloud Foundry sta già producendo grandi risultati con offerte in cloud come IBM WebSphere Liberty. Non vediamo l’ora di far crescere e ampliare una community Cloud Foundry open assieme a IBM”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here