Parma: supporti alle start up

0
125

Ente erogatore

Camera di Commercio di Parma

A chi è rivolto

Possono presentare richiesta di contributo:

Aspiranti Imprenditori: persone fisiche di età non inferiore ai 18 anni, residenti o domiciliati in provincia di Parma, che intendano, entro 12 mesi dalla data di presentazione della domanda, avviare una attività imprenditoriale, localizzata nel territorio provinciale.

Nuove Imprese: Imprese con un numero massimo di 50 dipendenti, con sede operativa in provincia di Parma, aventi i seguenti requisiti:

1. forma giuridica: ditta individuale, società di persone o di capitali;

2. iscrizione al Registro Imprese della Camera di Commercio di Parma da non più di 6 mesi dalla data di presentazione della domanda;

3. in regola con il pagamento del diritto annuale;

4. che non abbiano protesti cambiari a carico e non hanno in corso procedure fallimentari o coattive

Finalità

La Camera di Commercio di Parma prevede lo stanziamento di un fondo per l’erogazione di contributi in conto capitale finalizzati a supportare le future neo imprese nella fase precedente l’avvio effettivo dell’attività imprenditoriale in provincia di Parma.

Sono ammessi al contributo gli interventi destinati alla realizzazione del Piano di sviluppo aziendale/Business Plan.

Gli interventi devono essere effettuati con la consulenza, l’assistenza e i servizi specialistici forniti, in base a contratti stipulati dal lavoratore/impresa, da:

– esperti nella redazione della parte economico-finanziaria del Business Plan che risultino iscritti ad un albo professionale legalmente riconosciuto;

– imprese e società, anche in forma cooperativa, iscritte al Registro Imprese della Camera di Commercio che abbiano nell’oggetto sociale l’erogazione di “servizi alle imprese”;

– associazioni di categoria o strutture di servizi a loro collegate.

Il bando prevede la concessione di un contributo in conto capitale nelle seguenti misure:

1. 50% delle spese sostenute e documentate per la consulenza prestata per la formulazione e la stesura del Piano di Impresa/Business Plan e per i servizi specialistici ad essi connessi fino ad un massimo di euro 3.000,00;

2. 60% delle spese, sopra indicate, fino ad un massimo di euro 4.000 se le richieste di contributo provengono dalle categorie svantaggiate di cui all’art. 2, comma 6.

Scadenza

Non prevista

Contatto diretto: segretario.generale@pr.camcom.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here