LNS, 40 anni di successi

0
230

Un tempo LNS era una piccola realtà locale in un villaggio pittoresco del Canton Giura, in Svizzera. Oggi, è una società leader a livello mondiale, con 800 dipendenti e nove stabilimenti produttivi in tutto il mondo. Un tempo era un produttore di caricatori di barre, oggi è One-Stop-Shop dell’industria delle macchine utensili ed offre una vasta linea di periferiche: dai caricatori di barre ai trasportatori di trucioli, dai sistemi di filtrazione aria ai sistemi di raffreddamento ad alta pressione. “A 40 anni dalla sua nascita, LNS è in continua crescita. Lo sviluppo di nuovi prodotti e l’espansione in nuovi mercati sono andati di pari passo”, racconta Philippe Scemama, presidente del CdA di LNS.

L’azienda è stata fondata nel 1973 ed ha ampliato le sue attività in Germania, nel 1974, e negli Stati Uniti, a metà degli anni ’80. “Uno dei principali impulsi all’espansione è stato il nostro impegno a fornire assistenza di prima classe ai clienti. Desideriamo essere vicini ai nostri clienti e fornire loro la migliore assistenza possibile. Più di 150 tecnici sul campo lo dimostrano ogni giorno”, spiega Scemama.

Contemporaneamente, il Gruppo LNS ha puntato a diversificare la propria gamma di prodotti, affrontando mercati più grandi. Gli anni 2000 e 2002 hanno segnato le tappe principali di questa strategia. “Con l’acquisizione della società taiwanese Fedek nel 2000, LNS ha iniziato la sua attività di grande successo in Asia – prosegue Scemama -. E con l’acquisto di Turbo Systems due anni dopo, LNS ha iniziato a produrre e offrire prodotti per la gestione dei trucioli, e questo è stato il passo fondamentale per diventare One-Stop-Shop nel settore”.

LNS è tra i leader mondiali nell’automazione di macchine utensili. “Noi sosteniamo i nostri clienti con una vasta gamma di prodotti periferici per ottimizzare la loro efficienza in tutti i mercati chiave. E desideriamo garantire un’assistenza impeccabile ovunque siano localizzati“, dichiara Gilbert Lile, ceo della LNS Europe Business Unit. Ma LNS continua anche a dedicarsi alla Svizzera, il luogo dove tutto è iniziato. Lile afferma: “La ricerca e lo sviluppo del Gruppo LNS sono condotti soprattutto dalla Svizzera. Recentemente, a Orvin, abbiamo aperto un laboratorio dedicato e ampliato il nostro team di ricerca e sviluppo. Vogliamo rimanere un passo avanti quando si tratta di innovazione e di assicurare la nostra posizione di leader del mercato mondiale”.

Alla fiera EMO di Hannover (16-21 Settembre 2013), LNS presenterà per la prima volta in Europa il nuovo caricatore di barre Alpha 552. La caratteristica principale del caricatore di barre entry level è la sua straordinaria affidabilità. Una trave in acciaio conferisce alle barre ottima stabilità; elementi di guida lunghi offrono un’ottima guida e ammortizzazione. Il piede anteriore rinforzato, inoltre, assicura una rigidità migliore. “L’Alpha 552 può lavorare barre con una gamma di diametri compresa tra 5 e 52 mm e una lunghezza fino a 4,2 metri“, spiega Samuel Ventron, direttore della Divisione Prodotto di LNS Europe. Altri prodotti in mostra allo stand LNS (padiglione 17/D16) sono il depuratore di nebbie oleose Fox WT700 di ultima concezione e la cabina a spruzzo FOX SC500. “Il Fox WT700, presentato in esclusiva alla EMO, è il primo modello della gamma di prodotti WT che sarà disponibile all’inizio del 2014 e sostituirà la serie WS. Non solo abbiamo migliorato il design, ma anche le prestazioni, l’ergonomia e la durata dei filtri – precisa Ventron -. Con lo sviluppo della cabina a spruzzo SC500, desideriamo fornire il nostro contributo per offrire un ambiente di lavoro sano, pulito e sicuro. La SC500 convince con filtrazione ad alta efficienza, bassa rumorosità e con il suo design leggero e compatto“.

Presso lo stand Mazak (padiglione 27/C61), i visitatori potranno vedere in azione un caricatore di barre Quick Load Servo, insieme ad una nuova macchina multi-task Integrex. Il Quick Load Servo III MI e il comando CNC della macchina saranno interconnessi con una speciale connessione Ethernet per ottimizzare la comunicazione e migliorare la produttività.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here