Sistemi CNC: l’importanza del mercato sudcoreano

0
80

Il fornitore di sistemi CNC Num ha recentemente aperto una nuova filiale per servizi post-vendita, supporto applicativo e vendite a Seoul, in Corea del Sud. Il Paese è il terzo mercato più grande dell’Asia e negli ultimi anni si è distinto per un massiccio orientamento alle esportazioni. Il settore manifatturiero sudcoreano si presenta quindi eterogeneo, costituito principalmente da società autoctone (ma non mancano importanti gruppi locali e internazionali), con una presenza piuttosto consistente nei settori elettronico, automobilistico, cantieristico, delle macchine utensili, dei prodotti di lusso e finanziario. Il suo numero elevato di produttori di macchine e di OEM sembra indicare stabilità a lungo termine e sostenibilità per il futuro. La Corea del Sud è infatti da poco diventata la quarta potenza nel segmento della meccanica e dei relativi sistemi CNC. Fino a questo momento, Num aveva fornito supporto ai propri clienti nel Paese dalle sedi svizzere e taiwanesi, ma vista l’ascesa del business locale ha deciso di investire in maniera diretta, per poter offrire servizi professionali efficienti.

Robert von Arx, direttore del reparto business development di Num, commenta così l’inaugurazione della struttura: “Lo straordinario successo produttivo della Corea del Sud crea costantemente nuove opportunità per i produttori di macchine, in un ambiente costituito prevalentemente da società di piccole e medie dimensioni con risorse ingegneristiche limitate. Tuttavia, anche le aziende più grandi si trovano ad affrontare problematiche analoghe. La nostra nuova sede può offrire supporto a tali società, consentendo loro di cogliere le possibilità che si presentano. Li aiuteremo a definire sistemi CNC personalizzati adatti alle loro particolari applicazioni, a creare soluzioni di macchine esclusive e ad accedere più rapidamente al mercato“.

Le macchine utensili attualmente prodotte in Corea del Sud coprono una vasta gamma di applicazioni, tra cui il taglio laser, la foratura, la rettifica e la lavorazione di ingranaggi, per le quali Num dispone di un’elevata competenza specialistica. Alcune di queste macchine sono progettate specificamente per la particolare lavorazione da eseguire e sono caratterizzate dall’esigenza di sistemi di controllo complessi e personalizzati, motivi che rendono il sistema CNC la prima scelta di progettazione.

La nuova sede di Seoul sarà una società controllata al 100% da Num. E i vantaggi li spiega ancora Robert von Arx: “Num ha rappresentanti in tutta l’area Asia-Pacifico ma, in particolare, gestisce quattro filiali interamente controllate, due nella Cina continentale, una a Taiwan e ora una in Corea del Sud. Ognuna di queste è in grado di fornire supporto ingegneristico per applicazioni dedicate, nonché di sviluppare applicazioni personalizzate. Come risultato, prevediamo che i nostri clienti sudcoreani ne traggano notevoli vantaggi. Prevediamo di evidenziare alcuni di questi vantaggi il prossimo anno nel nostro stand presso la fiera Simtos di Seoul, uno dei principali eventi nel settore delle tecnologie di produzione“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here